Archivio | agosto 2019

Fiamme Sacre: Raggio Oro

Il Raggio Oro ci dona la sua Energia e la sua Luce d’Amore anche sulle dolci note del flauto. La sua frequenza in hertz è di 425 e la sua nota musicale di base il SI.

Piccola meditazione con il Raggio Oro

Chiudiamo gli occhi e respiriamo. Ad ogni inspirazione visualizziamo il Raggio Dorato che entra in noi, scorre in tutto il nostro Essere, dai corpi sottili/energetici a quello fisico materiale sino a trasformarci in un involucro di Luce Pura Dorata. Ad ogni espirazione emettiamo tutte le scorie accumulate. Dopo esserci depurati restiamo per qualche istante nel campo di Luce che si è creato intorno a noi e lasciamo che i suoni ci pervadano per apportare le frequenze sonore come semi di Luce. Chiediamo al Raggio Oro di aiutarci a divenire consapevoli di noi stessi e di ciò che impedisce la nostra guarigione interiore, possiamo affidarci al Maestro Gesù che è preposto a questa Divina Fiamma, lasciamoci tra le Sue braccia. Al termine della musica prendiamoci qualche minuto per tornare alla presenza. Ricordate di muovervi con calma e riprendete lentamente le vostre abitudini, è importante per dare modo all’energia di prendere posto in voi.

Buon ascolto,
Surya

Criatalloterapia da indossare

Ho già presentato il bracciale con i cristalli dei sette chakra. Oggi ne propongo un altro con alcuni
cristalli differenti ma sempre relativo ai sette chakra. Partendo dal primo al settimo ecco quelli impiegati, la chiusura è in argento 925 nickel free.

. Ematite
. Agata corniola
. Calcite miele
. Quarzo rosa
. Turchese
. Ametista
. Quarzo ialino

Per info : divandreoli2@gmail.com

Buona serata🙏

Conoscenza

La vera conoscenza non si può insegnare, Essa è insita nell’anima sin dall’origine della sua esistenza. In quanto Semi di Dio in noi vi è tutto il sacro sapere. Esso emergerà spontaneamente in noi via via che la nostra coscienza si risveglierà.

Ieri come oggi…

“ …Imbrigliare la riflessione significa soffocare progressivamente la coscienza, ponendo così le basi per il proprio potere…”

Tratto da “Akhenaton il folle di Dio” di Daniel Meurois. Ed. Amrita.

Buona giornata.

Coscienze

Eh già ed è triste constatare come davvero poco sia mutato nell`uomo…

Tratto dal libro “Akhenaton il folle di Dio” di Daniel Meurois-Givaudan. Ed. Amrita.

Musica

Un brano tra i miei preferiti, il Canone in re maggiore di J. Pachelbel qui nella versione per violoncello e pianoforte.

Che accompagni la vostra serata.

Surya

Suono e benessere

Ciao a tutti. Il lavoro portato avanti in questi anni con il suono mi ha permesso di incontrare, scambiare, esperienziare e crescere con molte persone dai bambini agli adolescenti, donne in gravidanza, adulti, e pazienti affetti da demenze senili.

Impossibile raccontare cosa accade quando il suono e in particolare il proprio suono, la propria melodia tocca il nostro Cuore: ognuno di noi è unico e al contempo parte di un Tutto infinito..

Ho così deciso di raccogliere in un cd 17 brani per flauto solo a 432 hertz: frequenza di armonizzazione e riequilibrio. Queste melodie possono esserci compagne sia nella meditazione per entrare più in profondità dentro noi stessi che come sottofondo per donarci un senso di pace e benessere.

Se gradite maggiori informazioni contattatemi:

divandreoli2@gmail.com

Con amore e devozione,
Surya🙏

Seme di Luce

A volte la memoria appare, nitida, vivida e presente. Passato e presente si fondono per ricordarti di non dimenticare ciò che sei: seme di Luce.

L`origine cristallina dell`Anima, il diamante puro che costituisce il nostro nucleo centrale resta inalterato a prescindere dalla forma e dalle esperienze che la ruota delle vite ci porta a sperimentare.

Con il risveglio della coscienza quel seme di Luce, quel diamante riprende gradualmente a brillare.

Situato al centro del cuore Esso gira in senso orario creando del raggi di Luce dai riflessi madreperlacei. Ognuno di questi raggi rappresenta le nostre esperienze passate, presenti e serba in sé il nostro futuro, custodito e avvolto come tra le braccia di una Madre amorevole in attesa di sorgere e brillare.

Passato presente e futuro si compenetrano generando ciò che chiamiamo vita.